Malgrado abbia una "certa eta'", in questo campo mi sento un neofita; tuttavia e' uno sport troppo bello per non praticarlo ( Eufemismo per dire che faccio due uscite l'anno) ed il resto del tempo libero e' dedicato alla costruzione degli artificiali (Le mosche) e delle lenze terminali della "coda di topo".
Usavo waders in gomma che ho recentemente abbandonato per il peso notevole e la scarsa mobilita' che permettono, in favore di altri leggerissimi da usare con appositi scarponcini (Poi sostituiti con successo da scarpe da tennis usate) con il risultato di una grande leggerezza ed una stabilita' di movimento in acqua in quanto si scivola molto poco. Non sono molto abile nel lancio in acque tranquille, non riesco a stendere coda, finale e mosca in modo corretto, per cui preferisco le correntine e quelle zone limitate dove l'acqua è piu calma e dove la mosca sosta per un tempo molto breve per cui la trota è costretta a decidere in fretta (Salgo o non salgo?) e dove la tecnica non è così determinante. 

Copyright by -FB-